PARTECIPAZIONE - Facciamo Banca Etica

Notizie

11 Gennaio 2018

Art. 14 - Definizioni e principi generali

Revisione del REGOLAMENTO ASSEMBLEARE DI BANCA POPOLARE ETICA
approvato dall’Assemblea ordinaria, 28 novembre 2015

Art. 14 - Definizioni e principi generali
1. L’elezione del Consiglio di Amministrazione avviene mediante votazione su liste nonché mediante l’espressione di voto di preferenza su un Elenco di candidati/e votabili singolarmente. La formazione delle liste e dell’Elenco dei candidati/e di cui sopra, avverrà nei modi descritti nella presente sezione. 1. [ibidem]
  2. Si definiscono Comitato Promotore, componenti del Comitato Promotore e Promotori le tre persone fisiche che avviano il processo di formazione di una lista.
2. Le liste sono definite come Liste Partecipative (Liste P) e Liste Autonome (Liste A), a seconda della modalità di formazione secondo quanto espresso nel presente regolamento. Ciascuna lista posta in votazione dovrà contenere 9 (nove) candidati/e che presentino tutti i requisiti di eleggibilità previsti dalle norme vigenti, dallo Statuto sociale e dal presente regolamento. Ciascuna lista deve garantire l’equilibrio di genere nei termini fissati dallo Statuto. 3. Le liste sono definite come Liste Partecipative (Liste P) e Liste Autonome (Liste A).Una Lista si definisce Partecipativa (P) quando attiva i meccanismi interni di partecipazione e ottiene l’appoggio di almeno 3 Portatori di Valore.Una Lista si definisce Autonoma (A) quando si costituisce attraverso la raccolta di 200 firme di persone socie.
  4. Ciascuna lista deve risultare composta da 9 persone che, individualmente, quanto ai requisiti che ciascuno deve possedere, e complessivamente, quanto alle caratteristiche del gruppo in sè, rispettino i requisiti quali-quantitativi di professionalità, onorabilità, sufficiente diversità e specificità della banca previsti dalle norme vigenti, dallo Statuto sociale e dal presente regolamento. Ciascuna lista deve garantire l’equilibrio di genere nei termini fissati dallo Statuto.
3. L’Elenco dei candidati/e verrà formato sulla base delle autocandidature di persone fisiche  che, rispettando i requisiti di eleggibilità di cui sopra, presentino apposita richiesta, nei termini previsti dal presente regolamento, al Comitato Elettorale per la successiva trasmissione al Consiglio di Amministrazione. 5. L’Elenco dei candidati/e verrà formato sulla base delle autocandidature di persone fisiche  che, rispettando i requisiti di eleggibilità di cui sopra, presentino apposita richiesta, nei termini previsti dal presente regolamento.
4. Ai fini della presente sezione si definiscono come Comitato Promotore e Promotori, membri del Comitato Promotore, le tre persone fisiche che avviano il processo di formazione di una Lista Partecipativa [cancellata]
5. Ai fini del presente regolamento sono definiti come Portatori di Valore:
- le Aree Territoriali dei Soci individualmente considerate (Coordinamenti di Area ),
- l’insieme dei soci della banca che siano dipendenti del Gruppo Bancario Banca Popolare Etica, compresi i dipendenti della Fondazione Culturale Responsabilità Etica e i banchieri ambulanti
- l’insieme dei soci di riferimento della Banca ( Coordinamento dei Soci di Riferimento).
6. Ai fini del presente regolamento sono definiti come Portatori di Valore:
- le Aree Territoriali dei Soci individualmente considerate, rappresentate dai Coordinamenti di Area;
- l’insieme dei soci della banca che siano dipendenti del Gruppo Bancario Banca Popolare Etica, compresi i dipendenti della Fondazione Culturale Responsabilità Finanza Etica e i banchieri ambulanti, rappresentate dal Coordinamento dei soci lavoratori;
- l’insieme dei soci di riferimento della Banca, rappresentato dal Coordinamento dei Soci di Riferimento.
6. Il Comitato Elettorale, nominato dal Consiglio di Amministrazione nei termini previsti dal presente regolamento, è composto da:
- 2 (due) componenti il Comitato Etico
- 3 (tre) soggetti scelti tra i componenti delle funzioni di controllo o di altri organi compreso al massimo un componente del Consiglio di Amministrazione che non si ricandidi.La Direzione Generale assicura il necessario supporto di segreteria al Comitato Elettorale.Il Comitato Elettorale ha compiti di ausilio al Consiglio di Amministrazione ed effettua la prima verifica sul rispetto dei requisiti dei singoli candidati/e e sulla conformità dell’intero procedimento elettorale alla legge, allo Statuto sociale e al presente regolamento. Le verifiche effettuate dal Comitato Elettorale sono trasmesse al Consiglio di Amministrazione cui spetta la decisione in ordine ai requisiti e alla conformità come sopra espressi.  Il Comitato Elettorale può esprimere, a richiesta, pareri preventivi sull’adeguatezza delle singole candidature.
7. Il Comitato Elettorale ha compiti di ausilio al Consiglio di Amministrazione ed è da esso nominato nei termini previsti dal presente regolamento.E’ composto da tre persone, collettivamente esperte di profili regolamentari, economia finanziaria e finanza etica. I componenti appartengono ai servizi di direzione o all’area legale o alle funzioni di controllo della Banca o  ad altri organi sociali, compreso al massimo un componente del Consiglio di Amministrazione che non si ricandidi.La Direzione Generale assicura il necessario supporto di segreteria al Comitato Elettorale.
Il Comitato Elettorale effettua la verifica sul rispetto dei requisiti delle persone candidate e della complessiva adeguatezza della lista rispetto ai requisiti stabiliti. Le verifiche effettuate sono trasmesse al Consiglio di Amministrazione cui spetta la decisione in ordine ai requisiti e alla conformità come sopra espressi.  Il Comitato Elettorale, su incarico del Consiglio di Amministrazione, può esprimere, a richiesta, pareri preventivi sull’adeguatezza delle singole candidature e delle singole liste.
7.Ciascun socio in assemblea potrà votare una sola lista e un solo nominativo fra quelli inseriti nell’elenco dei candidati/e. 8. [ibidem]
8. Al termine della votazione risulteranno eletti tutti i candidati/e inseriti della lista che ha ottenuto la maggioranza relativa dei voti espressi in Assemblea nonché, eventualmente, i due candidati/e designati/e dalla lista che abbia ottenuto almeno 1/3 dei voti espressi. 9. [ibidem]
9. La rimanente parte dei membri del Consiglio di Amministrazione sarà eletta dall’elenco dei candidati/e risultando eletti i/le candidati/e che abbiano ottenuto il maggior numero di voti e comunque nel rispetto dei criteri di equilibrio di genere stabiliti dallo Statuto sociale. Nel caso in cui la votazione sui singoli candidati/e non consentisse il rispetto delle regole di equilibrio di genere, si considereranno eletti i/le candidati/e immediatamente successivi/e a quelli che abbiano ottenuto il maggior numero di voti 10. [ibidem]