PARTECIPAZIONE - Facciamo Banca Etica

Notizie

07 Novembre 2017

Incontro di Rete 2017

Si è tenuto a Milano l'annuale momento di scambio tra portatori di valore di Banca Etica. Al centro dell'attenzione il Piano Strategico 2018 2020

Incontro di Rete 2017

Lo scorso 27 e 28 ottobre si è svolto al BASE di Milano, uno spazio industriale rigenerato e trasformato in una fucina dedicata a sperimentare e innovare nuove pratiche culturali e creative, l’Incontro di Rete del gruppo Banca Popolare Etica - l’appuntamento annuale dedicato a informare, dialogare e raccogliere contributi da tutti i Portatori di Valore del Gruppo (rappresentanti degli organi di governo, i lavoratori e le lavoratrici della struttura operativa, e i rappresentanti dei Gruppi di Soci). E’ già domani, questo il titolo della due giorni, dedicata quest’anno a discutere gli indirizzi strategici e gli obiettivi del Gruppo Banca Etica per i prossimi tre anni.

I DATI DI PARTECIPAZIONE
Presenti all’incontro 62 soci attivi, di cui 10 di Area Fiare, in rappresentanza del 56% dei GIT della Banca; 137 soci lavoratori, di cui 6 provenienti dalla Spagna, 22 di Etica Sgr e 1 della Fondazione Finanza Etica; 4 rappresentanti dei soci di riferimento e 17 componenti degli organi sociali.

LA PRESENTAZIONE DEL PIANO STRATEGICO
Al centro dell'attenzione dell’incontro di quest’anno c’è stato il Piano Strategico 2018 - 2020 elaborato dal Consiglio di Amministrazione. Il documento è nato da una riflessione condivisa sul futuro della Banca, beneficiando anche dei contributi raccolti grazie al lavoro del Cantiere Partecipazione.
Il Consiglio di Amministrazione della Banca ha aperto i lavori e presentato il percorso verso il piano strategico, la cui illustrazione è stata poi affidata al Team di Progetto dedicato proprio al Piano, una presentazione corale a più voci a cura dei diversi uffici coinvolti della Banca. Alla presentazione in plenaria sono seguiti i tavoli di lavoro, ossia i partecipanti si sono ritrovati in gruppi dai 5 alle 10 persone per elaborare domande da porre a Direzione e Presidenza.

Domande a cui è stata dedicata la plenaria successiva, che si è aperta con due importanti aggiornamenti:
- il primo sul nuovo sistema operativo che sarà adottato dalla Banca, Cabel;
- il secondo su Satispay l’app che Banca Etica ha scelto di promuovere per offrire ai propri clienti uno strumento di facile usabilità e sicurezza nei micropagamenti.

I lavori del venerdì si sono conclusi con la risposta alle domande poste dai gruppi di lavoro da parte della Presidenza e Direzione e con una meritata cena.

IL DOPO CENA CON L’ORDINE DELLE COSE
Nel dopo cena è stato proposto il film di Andrea Segre, L’ordine delle cose, con la presenza del regista che ha risposto alle domande e svelato i segreti del dietro quinte. Con Andrea erano presenti Adnan Faramand, presidente Acad Finance e Francesca Acquati, responsabile produzione del BASE - per una riflessioni sulle politiche migratorie nel nostro Paese e per darci appuntamento al 3 dicembre.

“CALIAMOLO A TERRA” E I LAVORI DEL SABATO
La mattinata è cominciata a fare il punto sul Cantiere Partecipazione, che come abbiamo già detto ha fornito contributi all’elaborazione del piano strategico attraverso i Focus Group realizzati tra marzo e aprile 2017. In particolare è stato presentato il lavoro fatto sulla MAPPATURA dei soci di Banca Etica con una serie di interviste qualitative, le attività in corso del CANTIERE GIT e le prossime conversazioni sul futuro di Banca Etica.
Subito dopo i partecipanti sono stati invitati a formulare contributi e proposte su tre aspetti specifici del Piano strategico:
- Relazioni
- Prezzo trasparente
- Finanza Etica

L’insieme dei risultati emersi è stato infine raccolto, sintetizzato e presentato a cura della Funzione Relazioni Associative nella plenaria finale che ha chiuso l’incontro di rete. Il dettaglio delle proposte emerse è consultabile nel report completo dell’incontro.

La fine dei lavori è stata affidata al Presidente Biggeri che ha tirato le fila della due giorni, evidenziato gli elementi di propositività e le richieste emerse dai tavoli di lavoro e dato appuntamento agli eventi del Mese della Finanza Etica.

SOCI IN RETE LIVE
Dopo questa intensa due giorni,  i partecipanti - tra baci e abbracci - sono andati via portandosi un libro di Altreconomia o de La Meridiana, un quaderno di Melagrana o un vasetto di salsa di pomodoro di pomodori di Funky Tomato, e altro ancora che hanno potuto acquistare mentre bevevano un caffè del commercio equo e solidale offerto da Chico Mendes, perché all’incontro di rete è avvenuta anche una piccola magia: Soci In Rete, il portale per mettere in contatto diretto i soci di Banca Etica con altri soci, si è trasformato in un vero e proprio mercato live, permettendo la conoscenza tra i soci.